Energia - Rifiuti - Ambiente

Noi di Kinetronics Europe GmbH non possiamo certo salvare il pianeta da soli. Tuttavia, possiamo fare la nostra parte per proteggere l'ambiente e conservare le risorse. Ecco perché abbiamo girato le piccole viti della nostra azienda per molto tempo. Prima del nostro trasferimento a Meckenheim, l'edificio esistente è stato convertito al 100% all'illuminazione a LED. Inoltre, è stato installato un sistema di riscaldamento estremamente efficiente con un alto supporto di energia solare termica.
 
Dalla fondazione di Kinetronics Europe GmbH, abbiamo rinunciato al viaggio aereo e al servizio sul campo in auto. Le nostre attività fieristiche sono state interrotte nel 2010, poiché si consuma molta energia e materiale per i viaggi, il trasporto e la costruzione delle fiere e ci si interroga sul senso di queste numerose fiere.
 
Le piccole cose fanno la differenza: Non usiamo nastri adesivi di plastica e sacchetti di plastica per bolle di consegna. Il 90% del nostro imballaggio interno viene fornito dalla Piel Wohnen und Schenken di Meckenheim. Questo imballaggio interno per vetro e porcellana è assolutamente pulito e usandolo una seconda volta, otteniamo almeno un dimezzamento dei rifiuti. Lo stesso vale per scatole di cartone robuste e pulite che si adattano alle dimensioni delle merci e dei pallet che vengono riutilizzati. Descrizioni precise nel nostro webshop e un buon consiglio evitano ordini sbagliati. L'uso di un software moderno evita almeno il 60% del precedente consumo di carta. La riduzione dei rifiuti ha portato alla piacevole circostanza che ora mettiamo fuori il nostro bidone per la raccolta di carta, plastica e rifiuti residui solo una volta al mese, che poi di solito non è nemmeno completamente pieno.
 
Per principio, riprendiamo gli apparecchi consegnati da noi e il loro imballaggio per uno smaltimento adeguato. Tuttavia, se durante l'ispezione della merce stabiliamo che può ancora essere riparata e che ciò ha anche un senso economico, i nostri clienti ricevono sempre un messaggio da parte nostra a questo proposito. In questo modo, vogliamo evitare sprechi inutili e lo sperpero di risorse.
 
Il nostro prossimo progetto sarà un approvvigionamento energetico ampiamente autosufficiente, che vorremmo realizzare entro il 2024.